La Briciola

Da una briciola si può costruire il mondo

  • Archivi

  • Main Sponsor

    Specialità Gastronomiche

  • Gli specialisti del frumento

  • Design Factory

  • Dal cuore del molise

  • Pregiata pasta artigianale

  • Lo specialista delle farine

  • Tartuflanghe

  • STILE ITALIANO NELLA RISTORAZIONE

  • Trasparenti con gusto

  • Articoli Recenti

  • Sapori Italiani

  • Prodotti gastronomici dalle Dolomiti

  • Pedrini

  • Vino che passsione

  • Insieme a tè

  • Azienda Agricola DI NUNZIO

  • Utensili e decorazione per pasticceria - dolciumi

  • Decor Food

  • Qualità, freschezza e cultura dolciaria secolare

  • Visite

    wordpress visitor counter

  • Briciole Online

  • Le Briciole nel mondo

    free counters
  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 9 follower

Lavanda

Posted by La Briciola su 26 agosto 2010

Usi in cucina:

La Lavanda è entrata a far parte della tradizione popolare grazie al suo delicato,fresco e persistente profumo.
Si perché il suo aroma può essere felicemente mischiato a quello del vino rosso; dopo 15 gg si filtra. 
Lavanda è originale e stimolante. I fiori si usano per insaporire le marmellate, per profumare l’aceto o mescolati ad altre erbe, per insaporire stufati.
Gli stessi fiori possono anche essere conditi.
Molto diffuso è il miele di Lavanda.
La lavanda viene anche usata per fare gli infusi: 1 grammo in un recipiente d’acqua.

Coltura:

Tutti i tipi di lavanda, sia angustifolia che intermedia,che stoechas,coltivate in piena terra hanno pochissime esigenze di acqua, di concimazione e di cure.

E’ bene scegliere un posto ben assolato, perchè in questo modo la lavanda crescerà armoniosamente, senza orientarsi alla ricerca del sole;

Il momento migliore per mettere a dimora le piante di lavanda e le piante aromatiche, è senz’altro dall’autunno a inizio primavera, in quanto non temendo il freddo, riusciranno a sviluppare un forte apparato radicale e saranno in grado di sopportare la siccità estiva con pochissime annaffiature.

La lavanda come tutte le piante in vaso possono essere messe a dimora in tutti i periodi dell’anno, ovviamente con l’aumentare del caldo, andranno seguite con maggiore attenzione, annaffiando, ma senza esagerare. Se l’ impianto sarà effettuato da maggio ad agosto nei primi tempi le piante avranno bisogno di essere annaffiata con regolarità e spesso).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: